REVIEW PARTY: Vieni via con me di Francesca Redolfi

Cari sognatori, eccovi il nuovo ed emozionante romanzo di Francesca Redolfi, edito More Stories!!!

41kRhEZXmJS

GENERE: contemporary romance
DATA DI USCITA: 10 maggio 2021

Ebook / Cartaceo

Cloe ha un solo obiettivo nella vita: finire l’università e diventare, un giorno, un’insegnante. Finché non accade l’imprevisto.
Sua madre viene licenziata e lei, costretta dalle circostanze, si trova a dover lavorare come cameriera. Così, in un freddo giorno di primavera, s’imbatte nell’insegna del Dandelion, un ristorante di prestigio collocato in un’antica villa appena fuori città.
Con l’aiuto di Enzo, il proprietario del Dandelion, Cloe impara a fare la cameriera e ad amare questo mestiere. E forse anche quell’enigmatico capo con gli occhi scuri.
Ma con il passare dei giorni, tra delizie di canapè e creme ganache, cioccolato grezzo e stelle di carambole, e accompagnata dall’aroma fruttato, speziato e legnoso di vini e liquori pregiati, Cloe si rende conto che dietro quella villa del Settecento si celano fitti misteri.
Cosa ci sarà mai nella vecchia cantina, dove Enzo le impedisce tassativamente di andare? E cosa si nasconde dietro la forte rivalità tra il Dandelion e il suo principale concorrente, il Solari?
Per scoprirlo, Cloe dovrà scavare tra taciuti segreti di famiglia. E capire anche che a volte la cucina assomiglia all’amore, più di quanto non si creda.

Cloe é una studentessa universitaria.
All’improvviso il suo mondo, fatto solo di studio ed uscite con gli amici, ha un grosso scossone perché sua madre perde il lavoro e lei si sente in dovere di aiutare economicamente in casa.

” «Come le dicevo… » Distolgo rapidamente l’attenzione dall’orologio. «Sto cercando lavoro come cameriera.» Lui mi scruta con aria concentrata. «Che esperienze ha?» Questo potrebbe essere un tasto dolente.  Ma non ho molte  alternative,  a meno di  inventarmi su due piedi uno stage da Cracco. Tanto vale giocarsela sulla sincerità. «Ho lavorato in una pizzeria.» “

Ed é per pura fatalità che Cloe, dopo aver perso il suo primo lavoro, segue nel percorso di rientro a casa l’insegna “ristorante” e si ritrova al Dandelion e conosce Enzo, il maître e sommelier della sala, ma principalmente il capo o Capo come deciderà di chiamarlo lei.

” Enzo fa un sospiro, appoggia il bicchiere e si passa una mano tra i capelli, che, complice l’umidità della cucina, restano dritti come aculei. «È una storia lunga.»
«Che non ti va di raccontare.»
Lui non risponde. 
«Questo posto pare pieno di storie lunghe» commento.
«Lo è. Ma a me piace raccontare solo le storie a lieto fine.»
Tiene gli occhi bassi, le ciglia gli adombrano il viso. «Aprire il ristorante era un sogno che avevo da piccolo» mormora, «e che quando sono cresciuto ho deciso di concretizzare.» “

Dandelion è uno scrigno di storie vissute, di misteri tenuti segreti, ma anche alchimia di odori e profumi, spezie ed erbe aromatiche, luogo ricco di vini pregiati, tutto in questo posto lontano negli anni diventa interessante e ricco di aspettative…
Eccetto la cantina a cui Enzo ha posto il veto a Cloe di andare. Solo a lei.

” «Ehi, tutto bene?» mi apostrofa Jimmy, asciugandosi le mani con uno strofinaccio.
«Più o meno.» Lui appoggia i gomiti sul bancone, sporgendosi verso di me con sguardo curioso. «Enzo e Fulvio … » comincio. «Sono fratelli. Già. E si odiano, sì.» Ah, certo, anche lui sa. «Ma cosa … » Scuoto la testa. «Che cavolo di problema
c’è tra loro? Cioè, non capisco … »
«Ne so poco anche io.» Poco. Ma qualcosa ne sa. Anzi, probabilmente sa tutto. “

E poi entra in scena in questo marasma di mistero Fulvio, il fratello minore di Enzo, che ha anche una fidanzata, Sara. Una bellissima donna e molto elegante.
E poi accade che tra le creme di riso alla barbabietola e caviale, cheesecake alle mandorle di Avola e tra tutte le tonalità di rosso che abbondano nei calici, dal quarzo, viola passione, gelso, mora nera, magenta, cinabro, Cloe si lascia coinvolgere da questa alchimia di passioni ed inizia ad apprezzare questo lavoro, e questo posto.

” A fine serata mi trovo come sempre ad asciugare i bicchieri, lui si avvicina e senza dire nulla si mette ad aiutarmi. In silenzio strofiniamo calici, tumbler, flûte e ballon. Li afferriamo per il gambo, controluce controlliamo che siano lucidi. “

L’asciugatura dei bicchieri è un rituale che si ripete sera dopo sera, ma che non è il solo lavoro in sé… è l’essenza di un momento condiviso, di sguardi che si cercano, si trovano, si allacciano e non si lasciano più, di parole, troppe, non dette…

Una bellissima storia d’amore, molto lunga ed intensa.
Non è il primo romanzo che recensisco per questa autrice ed ogni volta mi stupisco della ricchezza di particolari, di intrecci di vita molto ben strutturati e costruiti, che ti catturano fin da subito e che vuoi, anzi devi andare avanti con la lettura per capire di cosa si tratta e come si risolve l’enigma.
La storia di Enzo e Cloe è anche ricca di intrecci, di discussioni, di diffidenza ma anche di tanta passione, il lavoro per lui, e lo studio per lei.
Ma riuscirà la passione che Cloe si sente nascere dentro ad arrivare a lui, il protagonista del suo sogno ad occhi aperti? Riuscirà a riaprire quella porta, quella del cuore, che lui con forza ha chiuso a chiave?

Una storia ricca di tutto, di emozioni non rivelate, di pensieri non espressi, ha anche il giusto suspense per tenervi incollati fino all’ultima pagina.

Buona lettura! ❤

Maria 
(Recensionista Sognare)

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...