RECENSIONE: Il priorato dell’albero delle arance di Samantha Shannon

Cari sognatori, eccovi il romanzo fantasy di Samantha Shannon, edito Mondadori!!!

51A6bCuVIuL

GENERE: fantasy, young adult
DATA DI USCITA: 26 novembre 2019

Ebook / Cartaceo

Il romanzo fantasy dell’anno.
La casa di Berethnet ha regnato su Inys per mille anni ma ora sembra destinata a estinguersi se la regina Sabran IX non si sposerà e darà alla luce una figlia. I tempi sono difficili, gli assassini si nascondono nell’ombra della corte. A vegliare segretamente su Sabran c’è Ead Duryan, adepta di una società segreta che, grazie ai suoi incantesimi, protegge la sovrana. Ma la magia è ufficialmente proibita a Inys…
Tra draghi, lotte per il potere e indimenticabili eroine, l’epico fantasy al femminile per il nuovo millennio.

Senza Nome, un drago rosso sputafuoco, un antico male imprigionato da anni, è ora pronto a devastare nuovamente l’umanità.
Sarà forse vero che fin quando regnerà la casata Berethnet l’oscura minaccia starà alla larga dagli abitanti del pianeta, come dicono i paesi occidentali, o è solo merito dei draghi d’acqua la lontananza del Senza Nome come riferiscono i paesi orientali?

Quattro personaggi ruotano attorno alla vicenda narrata:
Ead può essere considerata la vera protagonista; è parte di un ordine segreto il cui obiettivo è quello di distruggere una volta per tutte Senza Nome ed i suoi seguaci, difendendo a spada tratta l’ultima regina della dinastia Berethnet.
Tané, personaggio che ambisce a divenire un cavaliere dei draghi dell’acqua.
Niclays, alchimista in esilio.
Loth, ambasciatore e amico di Ead.

Il fantasy proposto da Samantha Shannon è caratterizzato da un’intricata rete di vicende, enigmi e colpi di scena in cui a spiccare non sono le figure maschili come frequentemente si è soliti osservare in libri appartenenti a questo genere. L’autrice infatti lascia largo spazio alle imprese e alle astuzie dei personaggi femminili, i quali predominano la scena; sono coraggiose, vogliono sfidare il destino, amano combattere e vogliono onorare e difendere la propria patria. Il sesso opposto passa, di conseguenza, in secondo piano.

La vicenda è molto lunga, l’autrice sviluppa maggiormente alcuni fatti e situazioni avvincenti e ricchi d’azione, ma ne accantona altri seppur, a mio avviso, altrettanto essenziali ed interessanti. Ead è tra i quattro protagonisti la figura più approfondita, ci coinvolge nella sua lotta contro il terribile Senza Nome e la difesa di Sabran, l’ultima regina della stirpe Berethnet.
Oltre ai nostri personaggi principali, viene lasciato largo spazio a quelle creature fantastiche e affascinanti chiamate draghi, i quali parlano e si rapportano con gli umani.

Il finale personalmente lascia a desiderare, al termine della storia rimangono al lettore molti interrogativi ai quali pare molto difficile dare una risposta, alcuni personaggi e vicende vengono lasciati in sospeso… forse Samantha Shannon ha in serbo per noi un secondo volume?
Lo stile è lineare, il vocabolario ricercato. Gli ambienti sono ben descritti come del resto personaggi, azioni e colpi di scena. La lettura è piacevole e scorrevole.

Nel complesso il Priorato dell’albero delle arance non delude, anzi coinvolge il lettore e lo rende partecipe delle vicende narrate sino all’ultima pagina.
Auguro a tutti voi amanti del fantasy una buona lettura! 😉

Maia 
(Recensionista Sognare)

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...