RECENSIONE: La caduta di Lord Drayson (Tanglewood, vol.1) di Rachael Anderson

Cari sognatori, eccovi il bellissimo storico romance di Rachael Anderson, edito Hope Edizioni!!!

413Dgvqb3nS

SERIE: Tanglewood, vol.1
GENERE: historical romance
DATA DI USCITA: 15 luglio 2021 

Ebook / Cartaceo

Quando Colin Cavendish, il nuovo conte di Drayson, informa Lucy Beresford che lei e la madre devono lasciare la loro casa, alla giovane crolla il mondo addosso. Le due donne non hanno soldi, nessun parente a cui rivolgersi per chiedere aiuto e nessun posto dove andare ad abitare. Come osa il conte rompere la promessa che suo padre aveva fatto ai Beresford anni prima e senza neanche provare il benché minimo rimorso?
Il destino però offre ben presto a Lucy la possibilità di vendicarsi. La giovane infatti soccorre il conte – trovato incosciente e ferito in mezzo alla strada – e, quando l’uomo si risveglia, senza ricordare chi sia, lei coglie al volo l’opportunità per impartirgli una lezione di umiltà, facendogli credere di essere nulla più che un semplice servo. Il suo servo, in effetti.
Ha così inizio la storia di un nobile all’apparenza arrogante e di una giovane donna fin troppo impetuosa, una storia che, tra bugie e batticuori, aratri rubati e serrature forzate, vedrà sbocciare un dolcissimo amore.

Per Lucy Beresford è un giorno come un altro, l’unica differenza che è a casa da sola perché la madre è da una parente. Ad un tratto il nuovo conte di Drayson bussa alla sua porta per darle la notizia che le sconvolgerà la vita: vuole vendere la proprietà compresa la casa di Lucy.
Le due donne non hanno nessuno a cui chiedere aiuto e questo conte se ne frega della promessa che suo padre aveva fatto ai Beresford anni prima.
Come sempre le cattiverie sono un po’ come un boomerang. Il conte va via dalla casa vedovile con il suo cavallo incavolato nero e molto agitato e malauguratamente cade da cavallo sbattendo la testa.
Viene soccorso da Lucy e lei coglie al volo l’opportunità di impartirgli una lezione di umiltà. Lui, causa caduta, perde la memoria e così Lucy gli fa credere di essere un servo.

“A partire da domani insegneremo a Lord Drayson, ehm, intendo dire Collins, che sensazione meravigliosa sia pensare ai bisogni degli altri prima che ai propri.”

Da qui inizia un’avventura fatta di bugie, marachelle e anche il sbocciare di un sentimento dolcissimo. 

Un romanzo storico molto divertente perché ci si innamora subito dei due protagonisti. Lucy tempo fa aveva fatto una promessa, quella di non dire le bugie, ma il conte le ha fatto perdere il controllo e dopo tanto tempo ha raccontato una bugia.

“Temo di aver perso il controllo e di avergli raccontato la più terribile delle bugie.” 
“Erano passati due giorni da quando sua madre era andata via, ed era come se Lucy avesse aperto la porta e fatto entrare Lucifero in persona per giocare con lei.”

Devo dire che questo libro dà un bellissimo insegnamento: nella vita dobbiamo essere un po’ umili, possiamo imparare anche dalla persona con una classe sociale inferiore rispetto la nostra perché ognuno di noi dovrebbe avere un po’ di rispetto e umanità verso gli altri. Per questo motivo vi lascio questa frase che mi è rimasta nel cuore…

“Molti l’avrebbero guardata dall’alto in basso per aver svolto il lavoro di un domestico, eppure Collins (il duca) non aveva nulla da ridire. Era come se avesse appena ricevuto un insegnamento prezioso, uno di quelli che avrebbe potuto mettere a frutto…” 

Non vedo l’ora di leggere, se ci sarà un seguito, delle avventure di Lucy e il conte o di qualche altro personaggio che in questo libro era secondario.
Un romanzo storico leggero e divertente con i dialoghi tra i due che ti incollano alle pagine fino a quando non arrivi all’ultima e senti la loro mancanza. 

Buona lettura! ❤

Kikka 
(Recensionista Sognare)

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...