REVIEW PARTY: Strike in love (Matches of love series, vol.2) di Karen Morgan

Cari sognatori, ritorna Karen Morgan con un nuovo ed appassionante romanzo!!!

cover-ebook (1)

SERIE: Matches of love series, vol.2 
GENERE: sport romance, new adult 
DATA DI USCITA: 18 ottobre 2021 

AUTOCONCLUSIVO
Ebook / Cartaceo

NATHANIEL GRIFFIN
Sono il lanciatore della squadra di baseball del Richland college e amo vincere.
Avrei dovuto rinunciare a June Long, la ragazza che ho distrutto, ma non è mia abitudine lasciar perdere.
Mi odia, ma nessuno può sfuggirmi e non lo farà nemmeno lei.
June Long sarà mia.
JUNE LONG
Innamorarmi del lanciatore della squadra di baseball è stato un errore colossale.
Dimenticarmi di lui è la scelta più saggia che potessi prendere.
Il suo scopo è quello di incasinarmi la vita, ma non glielo permetterò.
Non sarò un’altra ragazza da aggiungere alla sua collezione.
Nathaniel Griffin non mi avrà mai. 

RECENSIONE: That kiss (vol.1)

Seguo Karen Morgan fin dal suo primo libro, trovo che sia una scrittrice dotata di una stuzzicante e fervida fantasia dati i vari generi in cui si è cimentata nei suoi libri passati. Personalmente credo che lo sport romance/new adult sia un genere che le si addice molto e con questa serie sta confermando questo mio pensiero.

Strike love è il secondo volume della Matches of love serie fatta di volumi autoconclusivi ma in un certo qual modo collegati tra loro dato che i vari protagonisti frequentano il Richland College e sono compagni di squadra o comunque compagni di studi o coinquilini; questa volta si parla di Nathaniel e June, li abbiamo conosciuti seppur in modo superficiale nel primo libro.

June aspira ad una carriera come insegnante di economia ma oltre allo studio si gode in pieno la vita del college spaziando tra amici, amiche, amori e delusioni; è una ragazza brillante e solare che non ama tanto piangersi addosso e cerca sempre di non farsi abbattere dalle delusioni prendendo la vita e ciò che essa le riserva sempre col sorriso e molta positività.

Nathaniel aspira ad avere una brillante carriera sportiva nel mondo del baseball. Non è un cattivo ragazzo, anzi è molto corretto, educato, amichevole, simpatico, un po’ immaturo; questa sua passione per il baseball lo porta a trascurare il rapporto con June e ciò inequivocabilmente porta ad una rottura con lei… Che sia insanabile o meno questo si vedrà!!!

<<Cazzo, scusa se mi sono innamorata di te!>> Lui scrolla le spalle. <<I-io …ho detto una cazzata…>> Si passa le mani tra i capelli ed evita il mio sguardo. <<Non posso stare con te June. Non posso essere il tuo ragazzo. Mi dispiace …è meglio che vada.>> Alza lo sguardo per incontrare il mio. Lo odio. <<Vattene e non tornare mai più>> ringhio con le lacrime agli occhi. <<June…>>
<<Vattene!>>

Come ho già accennato in precedenza seguo Karen da sempre e se nel primo volume di questa serie mi aveva piacevolmente sorpresa per aver affrontato egregiamente il genere sport romance, con questo secondo volume mi ha totalmente conquistata.

In questa storia la scrittrice fa parlare tanto i suoi protagonisti ed è una cosa che ho apprezzato moltissimo, durante tutto il libro assistiamo alla crescita e alla maturazione del loro rapporto, coi doppi pov scandagliamo a 360° le sensazioni di June e Nathaniel e grazie alla scrittura sempre molto minuziosa di Karen viviamo un meraviglioso viaggio nei sentimenti di questi due ragazzi.

<<Ho il cuore che batte come un matto e mi sto letteralmente perdendo nelle iridi blu di June. È così bella e speciale che mi fa male il petto. Ho voglia di baciarla e di farle sentire quello che provo per lei. Ho voglia di viverla, di renderla felice e di farmi perdonare per come ho rovinato la nostra storia.>>

Ho amato che la scrittrice ci abbia dato due protagonisti in cui inizialmente siano i loro dialoghi e le loro interazioni in merito a farla da padrone rispetto ai momenti più intimi, che logicamente ci sono ma che lei inserisce delicatamente per poi andare in crescendo man mano che tutti i vari nodi vengono al pettine, dando appunto l’immagine di un rapporto che nonostante le difficoltà se poi preso con calma, ragionando su ciò che ferisce l’altro può sfociare in un qualcosa ancora più bello di ciò che era prima.

Penso a quello che è Nathaniel. Nonostante mi abbia ferita, mi sono innamorata di lui per com’è: semplice, rispettoso, divertente, avvenente, sexy …una bella persona…
…<<Sei il ragazzo migliore che abbia mai conosciuto.>> Appoggia le labbra contro i miei capelli e chiudo gli occhi godendomi il contatto. <<Credevo di essere stato uno stronzo spezzacuori>> dice.
<<Anche …ma sappiamo entrambi che non sei solo quello.>>

Ho apprezzato vedere come si sta evolvendo la storia tra Rebecca e Randell, così come ho gradito tutti i vari personaggi di contorno, il senso di amicizia e cameratismo, la lealtà, l’ironia, l’affetto che li unisce con cui la scrittrice li rappresenta me li fa amare ogni volta un po’ di più e soprattutto stuzzicano la mia curiosità nel cercare di capire cosa ci riserveranno quando Karen Morgan dedicherà le sue attenzioni anche a loro.

kisspng-ancient-egypt-eye-of-ra-eye-of-horus-egyptian-5ac5e3abd02b66.7410387015229183158527Siria 
(Recensionista Sognare) 

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...