REVIEW TOUR: Una lunga notte di Manuel Sgarella e Ugo Marelli

Cari sognatori, nella notte più oscura e tenebrosa vi presentiamo il romanzo di Manuel Sgarella e Ugo Marelli, edito O.D.E. Edizioni!!!

4129K9gxkDL

GENERE: horror 
DATA DI USCITA: 31 ottobre 2021 

Ebook

Alessandro, Antonio, Anna, Patrizia, Giovanni e Samantha: un gruppo di amici, di adolescenti alle
prese con la vita. Le loro esistenze scorrono come tante altre fino a che un film horror suggerisce un
modo diverso e insolito per trascorrere un pomeriggio insieme.
Seduti attorno a un tavolo con una tavoletta ouija improvvisata, i ragazzi ridono e scherzano.
Nessuno crede davvero che quel bicchiere possa muoversi da solo eppure….
Da quel momento, il gruppo di amici viene catapultato in un incubo fatto di morte e paura. Un
antico demone e un’antica profezia.
La cometa di Hale-Bopp solca il cielo in quel 1997. E per i ragazzi si prepara una lunga notte. 

La O.D.E. Edizioni quest’anno ci regala una pubblicazione sopraffina, pagine di un impatto particolare che coinvolgono il lettore in maniera intensa e personale, profonda. Infatti i due scrittori non si fermano al classico dell’horror, ma scavano all’interno dell’animo umano, nel nero dei sentimenti negativi, sbagliati, abietti e di cui nessuno di noi è pronto a riconoscere in sé stesso.

Già l’incipit si apre in parole strane, antiche, che come una litania bislacca ti attrae e cerchi di carpirne il significato. Ciò è proprio il fulcro di avvio della storia dove sei amici si ritroveranno coinvolti in una ricerca dell’ignoto, della verità celata oltre la morte, ma più di tutto nel confutare che sono tutte cianciane… Ma sarà così?

Era una prova dura e anche egoista: stavano usando la loro amica per sfruttare appieno le possibilità di quel nuovo pericoloso gioco.
Era solo egoismo: una piacevole adrenalina che procurava quella specie di cattiveria che nasceva in loro, e che nessuno voleva ammettere di avere.

Il romanzo è di forte impatto, i personaggi multi sfaccettati rappresentano l’acerbità della loro giovane età e la ricerca di affermazione e crescita di se stessi, ma anche trincerati da paure inespresse, arroganza e rivalità. La struttura è divisa tra il prima e il dopo, che in alternanza ci fanno vedere come dalla normalità della vita una tragedia muti loro stessi, i loro legami, ciò che li circonda, portandoli sempre più all’aggrapparsi a questo “gioco” fatto di luci ed ombre.

 Era come se fosse preda di una droga: più andava avanti, e più ne aveva voglia, nonostante quel fucile che si era ritrovato sulla pancia. L’aveva presa come una sfida da affrontare e ne voleva uscire vincitore.

Quindi non troviamo la classica tavoletta Ouija e c’è un motivo fondamentale, che se inizialmente possa sembrare una stranezza o un errore, in verità cela in sé il fattore di creare un legame più saldo e a doppio filo con i partecipanti. Infatti l’intagliarsi loro stessi le lettere e i numeri, creare il cerchio, quei piccoli cartoncini assorbono e si impregnano della loro “aura psichica”, questo comporta che in ogni seduta che andranno a fare ad attrarre sempre maggior potere assoggettato e fascinoso nei ragazzi, non accorgendosi della verità posta di fronte ai loro occhi, che vedrà il culmine in modo orrendo che come il peggiore degli incubi li travolgerà per farli soccombere uno ad uno.

Ormai l’adrenalina che provocava parlare coi morti aveva preso tutti.
Bisognava solo aspettare il momento in cui sarebbe arrivata l’overdose, e capire fino a dove si sarebbero spinti. Stando, però, attenti a non superare la soglia.
Ma dov’era quella soglia?

Trovo che sia una lettura intrigante che va oltre alle storie di paura dedicate di norma a questo periodo, esse ci insegnano e portano a consapevolezza di sfaccettature dell’animo umano che ci appartengono, delle nostre paure che ci spingono a chiuderci, mascherarci, essere falsi poiché la bugia è più bella della verità, più semplice da affrontare, di dare colpe ad altri anche quando nel profondo siamo ben consapevoli della realtà.

Devo fare i miei complimenti a gli scrittori che hanno costruito questa storia insieme in una omogeneità perfetta, con scene di paura che fanno drizzare i capelli, mostri, luoghi, sensazioni così vere che ti atterriscono e ti fanno tremare di terrore e gelo che sempre più penetrano nella tua psiche.

Non stava dormendo, si sentiva come sul limite di un baratro: da una parte la Realtà e dall’altra l’Inferno.

Come lo cominci non lo lasci, lo leggi intensamente alla ricerca di una via d’uscita e di salvezza, con la speranza di una luce magica che ti tiri fuori da un inferno vero e proprio che ti soffoca sempre più. Corri come un disperato fino ad un finale a cui una fantasia avrei preferito alla verità e con un insegnamento duro da accettare. Grande omaggio hanno fatto a pellicole di spicco che hanno scritto e segnato la filmologia horror, ma anche citazioni,  riferimenti ad opere senza tempo.

Di queste pagine ci sarebbe tantissimo da dire, dai suoi personaggi costruiti minuziosamente, sei che rappresentano ognuno un pilastro cardine di questo gruppo, caratteri differenti che li caratterizzano. Alla psiche celata in queste pagine, la descrizione dei luoghi, di ciò che vedono e sentono, lo squilibrio/equilibrio tra scetticismo e credenza nel soprannaturale, di come ci sia la costruzione/vissuto alterata dalla mente di ognuno di loro.

Qui mi fermo perché rischio di anticiparvi troppo, però veramente bisogna leggerlo per comprenderlo appieno e non da meno apre un ottimo spunto di discussione post lettura che mi piacerebbe molto intraprendere con voi lettori, dopo che lo avrete letto.

Quindi non fatevi assolutamente perdere questa lettura che proprio oggi vede la sua pubblicazione nella notte più buia dell’anno!

Una lunga notte che non era iniziata solo da qualche ora,
ma che avvolgeva le loro vite da diversi giorni,
da quando avevano iniziato quella stupida avventura.
Una lunga notte che nessuno avrebbe mai voluto vivere per davvero. 
kisspng-ancient-egypt-bastet-anubis-tattoo-egyptian-egyptian-gods-5abfdfea2c4358.6391759615225241381813Michy 
(Blogger Sognare) 

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...