REVIEW TOUR: Sangue freddo di Robert Bryndza

Cari sognatori, eccovi il nuovo romanzo di Robert Bryndza, edito Newton Compton Editori!!!

51qQUIv7N5L

GENERE: thriller 
DATA DI USCITA: 4 novembre 2021 

Ebook / Cartaceo

La valigia è logora, la zip arrugginita. Quando riesce a forzare la cerniera, Erika Foster si trova davanti qualcosa di inaspettato…
Sulle rive del Tamigi viene ritrovato il corpo martoriato di un ragazzo. La detective Erika Foster è scioccata dalla macabra scoperta, tanto più che c’è un precedente, un omicidio altrettanto brutale… Due settimane prima, infatti, in una valigia identica era stato rinvenuto il corpo di una ragazza. Che cosa collega le due vittime? Erika e la sua squadra si mettono al lavoro e i loro peggiori timori trovano presto conferma: c’è uno spietato serial killer in circolazione. E va fermato al più presto.
Ma proprio quando l’indagine comincia a fare emergere una pista promettente, Erika subisce una violenta aggressione che la costringe a un riposo forzato. Un inconveniente che, insieme ai problemi della sua disastrosa vita privata, rischia di distoglierla dalla caccia all’uomo.
La conta delle vittime non si ferma, ed Erika non ha scelta: deve tornare al lavoro e trovare l’assassino il prima possibile. Perché qualcuno che è molto vicino a lei potrebbe essere in pericolo. Riuscirà a salvare la vita di altri innocenti prima che sia troppo tardi?
La nuova indagine della detective Erika Foster

Oggi ci inoltriamo nelle pagine scritte da uno degli scrittori più conosciuti per la sua penna nel mondo. Come sapete la lettura è soggettiva e questo porta a lettori diversi di avere impressioni, coinvolgimento, impatto diversificato, anche a volte contrario rispetto a molti che lo apprezzano.

Ho fatto questa premessa poiché io rientro proprio nella seconda casistica, che ahimé non hanno particolarmente amato queste pagine. C’è da dire che forse la prima pecca nasce da me dato che il romanzo è il quinto di una serie dedicata al Detective Erika Foster, che seppur dati per autoconclusivi, per mia esperienza nella lettura di questo volume, in verità, non è proprio così. Questo è dato dal fatto che lo scrittore ha improntato la conoscenza psicologica e personale approfondita fin dal primo volume di Erika, quindi fin dal principio ho trovato problematiche nel comprendere il suo filone personale.

Soprattutto perché è lei in prima persona che vive, seguendone pensieri e azioni, ciò porta a buchi introspettivi e assenza di collegamenti ad eventi successi prima, che qua hanno una conclusione oppure riprendono “il discorso”, da un punto indefinito che tu non conosci. Diciamo che la problematica si poteva evitare inserendo delle piccole parti di “ricordi” riportarti dai romanzi precedenti, così da dare modo al lettore di comprendere appieno il personaggio, invece resta così di superficie e risulta piatto.

Per quello che riguarda il lato thriller, con i cadaveri e la ricerca degli assassini, lo scrittore cerca di creare un manto di nebbia in modo che il lettore non colleghi le prove, gli indizi, ma anche qui con il primo cambio di capitolo crolla tutto, presentandoti fin da subito i due assassini senza creare nessun dubbio o sospeso nel lettore, tanto che a fine del secondo capitolo dedicato a questi personaggi, nella mia mente avevo non solo collegato i “puntini inesistenti”, ma in pratica avevo capito vita morte e miracoli di tutta la storia.

Per l’intero romanzo, si ritrovano argomenti particolari, dalla dipendenza alla droga, famiglie distrutte, la solitudine dell’animo, la rabbia celata nel profondo, l’arroganza, il finto vittimismo, gli abusi, fino al lavaggio del cervello, che restano sempre appena appuntati. Infatti come inizia a parlare di un’argomento, dopo poche righe volta pagina, cambia introspezione, a volte sembra quasi che si trattino come un assemblaggio di appunti o pensieri senza nessun legame.

Tutto ciò mi ha reso la lettura noiosa e pesante, più continuavo nella speranza di una svolta, più tutto risultava ancora più piatto al punto che arrivata al 50% in pratica per quanto mi riguarda poteva pure terminare, ma lo scrittore no, continua aggiungendo altra carne al fuoco non approfondendo mai, in pratica come immagini sulla tv che prima ci sono poi spariscono. Fino ad arrivare al culmine che mi ha costretto a fermarmi al 70%, con l’inserimento non solo di un’insensatezza e stupidità a livello dei due personaggi che ha cercato di creare, ma proprio senza logica, volendo continuare a mettere altra carne al fuoco con il risultato di bruciare tutto.

Dispiace molto dire tutto ciò, anche perché la materia prima per fare un romanzo di spicco, intrigante, dinamico e accattivante non mancava… peccato che è rimasto tutto affrontato in modo superficiale, abbozzato, piatto, creando nel complesso una pellicola scadente di serie c, che dopo pochi minuti ti fa cambiare canale.

Trattandosi di uno scrittore tanto conosciuto e elogiato per i suoi precedenti volumi, non mi aspettavo ciò che ho riscontrato, tanto da portarmi a pensare che questo libro sia nato più per la sua penna che per la storia in sé. Ribadisco che però questo è il mio punto di vista personale e che voi lettori probabilmente lo apprezzerete soprattutto più probabilmente chi conosce l’intera serie.

Detto questo vi lascio con non poco dispiacere per queste mie parole e vi do appuntamento al prossimo romanzo.

kisspng-ancient-egypt-bastet-anubis-tattoo-egyptian-egyptian-gods-5abfdfea2c4358.6391759615225241381813Michy 
(Blogger Sognare) 

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...