BLOG TOUR/RECENSIONE: Stringimi l’anima (#HoldMe, vol.1) di Kiara Maly

Cari sognatori, fatevi rapire il cuore da questo bellissimo e profondo romanzo di Kiara Maly, edito Collana Literary Romance!!!

41ViRXhaobL

SERIE: #HoldMe, vol.1 
GENERE: romance, new adult 
DATA DI USCITA: 16 novembre 2021 

Ebook / Cartaceo

«Aspiravo all’invisibilità e all’indifferenza, mi crogiolavo in giornate copie conformi, prive di illusioni e disillusioni. Amavo la banalità del nulla quotidiano.»
Giulia, trecce nere di capelli sottili, occhi verde-argento nascosti dietro occhiali troppo grandi, pelle trasparente come carta velina, ginocchia appuntite, unghie fragili. Giulia e la bilancia; Giulia e il cibo; Giulia e due dita in gola. E poi, Giulia e Gufo, o meglio Guglielmo Foresta – per le donne Il Conquistatore –, aria beffarda, capelli color caffelatte e il bisogno di perdonare se stesso dietro il suo fare da sciupafemmine. Giulia e Guglielmo si scontrano, letteralmente, sotto la pioggia battente di una nottata milanese, lui in sella alla sua fedele moto, lei in bici; quell’impatto segna però l’inizio di una strana amicizia che ha sin da subito il sapore agrodolce dell’amore e racchiude in sé un magico potere salvifico.
Stringimi l’anima racconta con estrema delicatezza i confini di un baratro in cui si può precipitare quando si perde il controllo, e lo fa con tocco lieve arrivando proprio lì, in quel punto del corpo in cui fa più male e in cui si celano i vuoti dell’essere umano. 

La storia di Giulia e Guglielmo inizia letteralmente con un incontro scontro che stravolgerà le loro vite in modo inaspettato ma bellissimo. In apparenza i due, non hanno proprio niente in comune. A Giulia piace l’invisibilità dell’essere, poco appariscente, le sta bene vivere nell’anonimato, nella sua comfort zone. Guglielmo invece è tutto pepe, un ragazzo che si fa notare per la sua bellezza il suo modo di fare ed il suo essere goliardico. Per le donne lui è il conquistatore; per lui, loro, sono solo un passatempo. Incontrare Giulia, cercarne l’amicizia sarà strano ma naturale, qualcosa li attira l’uno verso l’altro, un qualcosa che affligge le loro anime che hanno solo bisogno di essere curate.

Gufo vive ormai da quattro anni nel senso di colpa, un sentimento dilaniante. Gima è in lotta perenne col suo corpo; lei non si piace, ha problemi col cibo che nasconde e non accetta. L’amore di Gufo e una corsa al pronto soccorso farà aprire gli occhi alla nostra Giulia, accettando finalmente la sua malattia, una malattia subdola che si insinua nella tua testa, nella tua razionalità, una di quelle malattie che si appropria completamente della tua vita, rendendosi il cardine.

Giulia troverà forza nell’amore che quest’uomo bellissimo prova per lei. Ma l’amore basterà per superare queste difficoltà? Basterà impegnarsi per amore delle persone che si amano?

Un libro che non ha un’unica direzione ma che è biforcato in direzioni diverse, raccontandole tutte con delicatezza, dolcezza infinita, che racchiude in poche pagine libresche grandi significati. Una storia d’amore, nata per caso, che in poco tempo diventa profonda, ricca di sentimenti, che dona sacrifico, aiuto e devozione totale, un amore che combatterà il tempo senza mai riuscire a sopirlo, ma anzi, rendendolo ancora più forte.

Ritrovare l’amore per se stessi, tornare ad amarsi, affrontando i problemi e le paure di petto, senza nascondersi. Un percorso che è pieno di insidie, ricadute, stalli, pianti, ma anche forza, perseveranza, obiettivi. Giulia affronterà tutto questo e molto altro, contando prima di tutti su se stessa e le sue forze, ritrovandosi, e poi nell’aiuto e nel supporto delle persone che ama.

Spesso, ci buttiamo in qualcosa che diventa nocivo per non soffrire, per cercare di gestire problemi e insicurezze.

«Cosa ti spinge a farlo, Giulia?» «Autocontrollo.» Inspiro. «Voglio dimostrare a me stessa di riuscire superare ogni problema, se riesco a comandare il mio corpo e la mia mente.» «Ma perché, tra i molteplici modi possibili di comandare il corpo e la mente, ne hai scelto uno così nocivo, che ti procura così tanto male?» La risposta mi esce con l’immediatezza di una saetta che squarcia un cielo nebuloso, riempiendolo di luce accecante. «Perché non mi amo.»

Viviamo in un mondo che ci porta a paragonarci con degli standard che non sempre vanno bene per la nostra persona, dimenticando che il bello lo fa proprio la differenza, che ci rende speciali e unici, e non importa se con qualche chilo in più o magari un colore sgargiante nei capelli. Ognuno è speciale a modo suo, dobbiamo solo crederci.

Un libro che consiglio per il suo modo di raccontare ed il suo saper trasportare. Che senza pesantezza racconta di temi importanti racchiusi nella nascita di un amore curativo e strabiliante. A me, ha tanto emozionato, sono sicura che succederà anche a voi!

kisspng-summer-learning-loss-school-clip-art-sun-vector-5ad1b651c107c6.4257890315236931377907Marisabel 
(Recensionista Sognare) 


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...