RECENSIONE: Il mostro nei suoi occhi (Monster in his eyes, vol.1) di J. M. Darhower

Cari sognatori, eccovi il “pericoloso” ed oscuro romanzo di J. M. Darhower, edito Hope Edizioni!!!

41eD4uJKFZL

SERIE: Monster in his eyes, vol.1 
GENERE:
dark, mafia romance 
DATA DI USCITA: 26 dicembre 2020

Ebook / Cartaceo

Ignazio Vitale non è un brav’uomo.
Lo intuisco quando, la prima volta in cui lo vedo, percepisco l’aria di pericolosità che lo circonda. Ha un modo tutto suo di pretendere l’attenzione, di assumere il controllo, e sa quello che sto pensando ancor prima che lo sappia io stessa.
È al contempo spaventoso e affascinante. Oscuro e letale. È tutto ciò che ho sempre desiderato, ma è l’ultima cosa di cui ho veramente bisogno: un’ossessione.
Non ci impiega molto a sedurmi, a farmi cadere nel suo letto e a intrappolarmi nella sua vita. Una vita di cui io non so nulla, finché non è troppo tardi. Lui ha dei segreti, segreti che non posso neanche immaginare, segreti che mi rendono impossibile liberarmi, non importa quanto lo preghi di lasciarmi andare. A volte, riesco a vedere nei suoi occhi un’oscurità che è terrificante ed eccitante al tempo stesso. È un mostro, nascosto sotto la maschera di un uomo bellissimo. E quello che scopro, quando tolgo quella maschera, cambia ogni cosa.
Vorrei odiarlo.
A volte, ci riesco.
Eppure, non riesco comunque a impedirmi di amarlo.
La storia continua nel secondo romanzo della serie con il punto di vista del protagonista maschile.

Un anno fa la Hope edizioni ha portato in Italia questa serie di dark mafia romance veramente intrigante sotto molti punti di vista. Ed io da amante del genere non potevo che esserne incuriosita perché amo i personaggi controversi, amo il mistero che avvolge il non sapere del tutto chi hai davanti e Ignazio Vitale è questo e tanto, troppo di più.

Per entrare in questo romanzo dovete immaginarvi diciottenni con tutto il mondo davanti ai vostri occhi, con quella sfrontatezza mista ad ingenuità che quegli anni nascondono, dove un giorno ti senti pronta a mordere la vita e quello dopo ti senti smarrita ed insicura. Se a quell’età un uomo affascinante vi rivolgesse attenzioni, con una posizione sociale molto più elevata della vostra, con quella sicurezza di chi ha visto tanto e sa leggere dentro le vostre emozioni più di quanto non siate in grado di pensare e sognare.

In questa storia però non c’è un principe azzurro che corteggia l’ingenua donzella regalandole un sogno, no assolutamente. Qui c’è un uomo letale, pericoloso, misterioso che porta sulla pelle i segni del suo dolore e negli occhi l’oscurità in cui è avvolto. Un uomo da cui ad ogni segnale che regala dovresti fuggire il più lontano possibile ma al tempo stesso non riesci perché lui, solo lui, è capace di tirare fuori quei desideri profondi, quella voglia di compiacerlo, quel bisogno di essere trascinata sott’acqua senza respiro in un oblio infinito, per riemergere vorticosamente sentendoti viva come non mai.

Lui è buio, lei con la sua innocente bellezza è luce che ripaga i dolori di una vita ma non placa la sete di vendetta verso il mondo intero.
Karissa per tutta la vita è sempre stata in fuga, abbandonata da suo padre, con una madre paranoica ed iperprotettiva che l’ha soffocata e repressa. Ora vive al campus dove frequenta l’università, con le unghie e con i denti cerca di liberarsi dalla morsa opprimente delle paure di sua madre. È una ragazza con la testa sulle spalle, che raramente si concede distrazioni perché una come lei non potrebbe permettersele vista la vita sacrificata che conduce. Ma Karissa è determinata ed orgogliosa a crearsi la sua opportunità di vita.

Un giorno si imbatte casualmente in un uomo che ha il doppio dei suoi anni, bello in modo letale, con uno sguardo glaciale che la fa tremare nell’animo e al tempo stesso le fa ribollire il sangue.
Ignazio Vitale lo scopriremo attraverso lo sguardo unico di Karissa, per poi entrargli nella mente con il secondo volume della serie scritto dal suo punto di vista. Ignazio è un uomo di mafia prezzato, è uno a cui hanno tolto il cuore e l’anima per cui non ha paura neanche di guardare la morte in faccia. Quella ragazza è così ingenua, per nulla avvezza al suo mondo, è così fragile al suo tocco che potrebbe spezzarla con niente. È una pericolosa tentazione, è un bisogno irrefrenabile, è quel che non dovrebbe avvicinare perché uno come lui non potrebbe mai amare.

Tra di loro è tutto rapido, è un’appartenenza viscerale, è un bisogno primordiale. Il loro amore così sbagliato è un poker servito quando stai per fare all in perché non hai più nulla da giocare. Nel profondo sono uniti dal bisogno di viversi, dal sentirsi uno tutto quello di cui l’altro ha bisogno per vivere. Ad ogni incontro carnale, erotico, sensuale, quel desiderio oscuro, perverso prende radici. Ad ogni tocco, ad ogni carezza, ad ogni presa è un marchio nell’anima di entrambi che li unisce e rivendica.

Lo stile narrativo è diretto, coinvolgente fluido, s’insinua nel profondo del lettore, gli fa desiderare l’impossibile, gli mozza il fiato, lo rende inerme e bisognoso di sapere sempre più cosa accadrà man mano che pezzi di un puzzle inimmaginabile ed inaspettato prende forma.
Se amate le storie d’amore contorte, brucianti e carnali, con protagonisti non convenzionali, per poter entrare in un mondo oscuro e peccaminoso questa serie fa per voi.

Alla prossima lettura! ❤

kisspng-lion-hipster-stock-photography-lions-head-5accaebc91b9a0.3233463215233635165969Rosanna S. 
(Recensionista Sognare) 


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...