REVIEW PARTY: Mentre aspetto che ritorni di Nicola Accordino

Cari sognatori, eccoci con il nuovo e profondo romanzo di Nicola Accordino!!!

41rCpU-BQ2L

GENERE: narrativa, formazione, LGBT 
DATA DI USCITA: 25 dicembre 2021 

Ebook / Cartaceo

Martin torna indietro, in Italia, in quella casa dove vive l’unica persona che sente di aver amato e di poter amare. Ma nella vita non si può che andare avanti e lo scoprirà, prima con sofferenza, poi con sempre più consapevolezza. L’amore del figlio George, ormai adulto, gli dà forza, ma c’è un altro tipo di amore che lui insegue con tenacia, a volte più innamorato di quell’emozione che di chi gli apre le braccia. Attraverso una serie di avventure con uomini che non riempiranno mai del tutto quel vuoto, in un viaggio tra Monaco e Roma e tra il presente e un passato che torna sotto forma di alcune lettere misteriose, Martin farà pace prima con se stesso e poi con un segreto che rischia di rovinare l’unico spiraglio verso un nuovo grande amore. Quello che sa cancellare ogni dubbio, ogni sofferenza.

RECENSIONE: Quando parlerò di te (vol.1)

Leggendo questo romanzo sono stata accompagnata da un pensiero fisso su quanto coraggio ci voglia per stare al mondo. Sì, perché se a parole siamo tutti capaci di ribaltarlo, di compiere scelte più che giuste, di aver la capacità di afferrare le occasioni, di amare la verità al punto da inseguirla ad ogni costo, nei fatti poi si gioca quanto noi riusciamo per davvero ad essere così coraggiosi.

Se ci pensiamo bene è facile dare la colpa alla vita, alle occasioni fallite, a quel destino che non è stato benevolo senza mai mettere in discussione veramente noi e la posizione che abbiamo assunto nell’affrontare suddette circostanze.

La vera sfida della vita è farsi trovare pronti quando il destino gioca le sue carte, amare la verità al punto da inseguirla a costo della sconfitta, avere la consapevolezza di chi si è al punto da non doversi nascondere dietro scelte di comodo. Ma, in fondo, la vita ci è data proprio per compiere questo percorso di consapevolezza passo dopo passo, errore dopo errore, esperienza dopo esperienza. Di certo non è facile per chi non è un istintivo prendere la vita di petto, affrontare il mondo prendendosi anche le conseguenze di certi gesti. Quello che queste sfide portano con sé è che non siamo soli ad affrontare il tutto perché durante la vita oltre la famiglia dei legami di sangue, c’è la famiglia dei legami solo del cuore, quella che ti scegli, quella che conosce anche il peggio di te e ti ama incondizionatamente, quella che sa raccogliere i cocci di un cuore ferito e aiutarlo a rimettersi in piedi.

Per chi ha letto il precedente romanzo di questo autore ha già conosciuto Martin come l’ex compagno di Matteo, che per inseguire il benessere di suo figlio George ha lasciato l’uomo che amava per tornare in un rapporto senza amore con la madre di suo figlio, non considerando che Matteo vive George come se fosse figlio suo e che quei due avranno comunque un rapporto per l’eternità.

In questo romanzo Martin si rende conto di aver perso l’amore di una vita e disperato si gioca l’ultima carta per riconquistarlo, rendendosi conto di aver perso quel treno per sempre. Martin è un uomo che ha perso presto i genitori e che per tutta la vita ha sempre cercato di fare la cosa giusta per tutti, pretendendo di decidere a priori per gli altri. Non ha mai avuto il coraggio di esporsi realmente nella sua omosessualità neanche a lavoro, rifugiandosi nel rapporto di comodo con la madre di suo figlio che ritorna dopo averli abbandonati. Oggi si ritrova con il cuore a pezzi perché Matteo è andato avanti con la sua vita tornando ad amare, George è un adolescente pronto per spiccare il volo, a tratti più maturo della sua età.

Questo romanzo è la storia del percorso di rinascita, di nuova consapevolezza di sé. Non avete idea delle volte che avrei voluto scuoterlo, che mi chiedevo perché si comportasse così, perché ogni volta che era ad un passo dalla svolta ricadesse negli stessi cliché. Poi mi sono risposta, semplicemente perché è umano, fragile, vero. Con relazioni altrettanto umane, fragili, vere. Con quel cuore sognatore sempre pronto ad inseguire una nuova emozione, con quel bisogno di essere amato ed abbracciato. Ligio ai suoi ideali e principi, man mano dovrà scontrarsi con la realtà e lasciarsi andare anche se, come ognuno di noi, quel zoccolo duro che determina la sua personalità in fondo continuerà a caratterizzare ogni sua scelta fino alla fine.

Sul finale il romanzo prende una piega molto particolare perché il suo passato rischia di scontrarsi con il suo desiderato futuro e dovrà mettere in gioco tutto sé stesso per potersi ritrovare.

Questo romanzo pur facendo parte di una serie può essere letto per primo perché i riferimenti che prende sono ben chiari anche a chi non ha letto il precedente. Il linguaggio dell’autore è lineare, scorrevole, al punto da essere facilmente fruibile da una nutrita gamma di lettori, anche se alcuni risvolti potrebbero destare perplessità.

Come per il precedente romanzo se amate i romanzi veri, di formazione, che raccontano uomini in cui riconoscersi e confrontarsi e avere un’opportunità per entrare dal di dentro della realtà quotidiana LGBT, questo romanzo è quello che può soddisfare la vostra curiosità e regalarvi spunti di riflessione.

Alla prossima lettura! ❤

kisspng-lion-hipster-stock-photography-lions-head-5accaebc91b9a0.3233463215233635165969Rosanna S. 
(Recensionista Sognare) 


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...