REVIEW TOUR: Le leggende di Londra (Volume Secondo) di Roberta Puglielli

Cari sognatori, eccovi il sequel di questa appassionante dilogia di Roberta Puglielli, edito O.D.E. Edizioni!!!

EBOOK LEGGENDE

SERIE: dilogia, vol.2 
GENERE: investigativo, gialli e thriller 
DATA DI USCITA: 23 febbraio 2022 

Ebook

Stafford Graves sarà ancora affiancato in nuove indagini da Megan Black, che ci permetterà di conoscere un inaspettato detective, e lascerà ampio spazio a una nuova consapevolezza, quella di non essere solo ‘un cervello in un’ampolla di vetro’ come lo ha simpaticamente definito l’amico e compagno di disavventure, Robert Wilson.
Una figura tornerà dal misterioso passato di Megan e Stafford sarà costretto a districarsi fra più casi insieme.
Siete invitati nel mondo immaginario, frenetico e un po’ folle delle Leggende di Londra, sequel de il Giglio Nero.

RECENSIONE: Il giglio nero (Volume Primo)

Quando inizi il seguito di un romanzo con un sorriso che non se ne va più, con l’eccitazione che ti fa fremere dalla voglia di scoprire quel che accade pagina dopo pagina vuol dire che in quella dilogia ci hai lasciato il cuore, vuol dire che è come se il tempo trascorso tra un libro e l’altro sia volato in un soffio perché in fondo sei stata sempre lì con quei personaggi.

Il Giglio Nero, il primo di questa serie, è stato una sfida per me che sono una lettrice romance, che ama si il suspense ma che al tempo stesso cerca predominantemente la storia d’amore, ed invece lì era in sottofondo ad un noir ben orchestrato, dai ritmi serrati che non mi ha mai lasciata scampo.

Ma una volta dentro questo libro dal mood investigativo, nella Londra misteriosa ed affascinate, con una serie di personaggi così carismatici ed intriganti mi sono letteralmente persa nella curiosità di scoprire chi, cosa e quando. Il potere de “Il Giglio Nero” e del suo seguito risiede proprio nella scelta dei personaggi dalla personalità insolita, misteriosa, affascinante per un romance che non puoi non innamorartene.

Stafford ha una mente schematica, geniale, pazzescamente intuitiva; è un investigatore brillante, ma come tutte le menti sopraffine ha un lato vulnerabile che è quello dei sentimenti. Lui vede l’emotività come un limite al suo genio investigativo ed è per questo che non ha mai e dico mai pensato di legarsi a qualcuno in un sentimento sciocco come l’amore.

Megan è una donna ferita in cerca di vendetta, che ha affinato potenzialità particolari per raggiungere il suo obiettivo e Stafford è colui che può portare a compimento il suo piano.
Ma quello che entrambi non considerano è che tra i due nasce un amore folle unico, speciale, che entrambi non hanno voluto, né cercato e che forse non sanno gestire.
E li ritroviamo esattamente al punto dove li abbiamo lasciati, con le loro vite in sospeso, sempre in pericolo.

In questo secondo volume della dilogia l’autrice sposta il piano narrativo mettendo in risalto l’emotività e la fragilità di entrambi i personaggi. Mi spiego meglio. Ora che entrambi sono scesi a patti con questo sentimento che ha travolto le loro vite, si trovano ad aver paura di perdersi, di non esser abbastanza. Per uno come Stafford è un qualcosa di imponderabile che esula dal suo schema mentale, che l’espone alla paura di essere vulnerabile perché è impotente davanti a quel che prova. Scoprirà il tarlo della gelosia, dell’insicurezza, del bisogno di essere tutto il suo mondo. Si ritroverà a sprofondare in un baratro da cui non sa come uscirne perché ogni tentativo sembra che l’allontani sempre più.

Megan in questo volume farà i conti con un passato che irrompe e minaccia la sua vita e quella di coloro che ama, avrà il terrore di tornare ad esser di nuovo sola anche se ha trovato in Blind Street una famiglia che le ha dato speranza, radici, voglia di vivere. Ma ora quella minaccia rimette tutto in discussione soprattutto perché si trova davanti la fragilità dell’uomo che ama.

Non vi nascondo che in molti passaggi ho pianto dalla tenerezza che questi personaggi mi hanno suscitato. Mi veniva voglia di esser lì con loro, di poterli in qualche modo supportare, di voler esser parte di queste pagine così vive e vibranti.
Come sempre è un romance noir è l’amore è sussurrato sullo sfondo dell’intreccio investigativo dove, come ci ha abituato con il primo volume, niente è come sembra… tutto si sconvolge e non sai cosa possa accadere, né di chi potersi fidare.

La scrittura è fluida, una terza persona elegante, che dà al libro pregio pur essendo di facile lettura. Questa penna ha talento e con questa dilogia ha dimostrato di avere molto da dire con una sua personalità molto ben distinguibile dalle altre penne.

Spero di poter tornare presto tra le pagine di questa autrice che mi ha conquistata ed affascinata come sono certa accadrà anche a voi. Se cercate un noir dalle note rosa, ben scritto con un velo di ironia sagace, queste pagine meritano di essere lette con piacere anche da chi non ha mai letto il genere.

Alla prossima lettura! ❤

kisspng-lion-hipster-stock-photography-lions-head-5accaebc91b9a0.3233463215233635165969Rosanna S. 
(Recensionista Sognare) 


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...