REVIEW PARTY: Small things di Scarlett Reese

Cari sognatori, oggi vi facciamo scoprire il nuovo ed emozionante romanzo di Scarlett Reese!!!

GENERE: contemporary romance, second chance 
DATA DI USCITA: 28 febbraio 2022 

Ebook / Cartaceo

Il destino sa essere proprio un gran bastardo.
Lo sa bene la ventunenne Harper Johns, che in una sola notte ha perso tutto.
Le sono rimasti solo i sensi di colpa e una vita che non vuole.
Noah Mckenzie invece ha trent’anni e la vita se la incasina benissimo da solo.
Gli viene data la possibilità di rimediare a un errore e nel mentre, magari, fare qualcosa di buono per qualcuno meno fortunato di lui… Ed è allora che il destino decide di rimescolare le carte in tavola.
Mettendoli nella stessa stanza. Obbligandoli a passare del tempo insieme.
Una tortura per uno incazzato con il mondo intero.
Uno spreco di tempo per chi ha deciso di barricarsi dietro al suo dolore.
Eppure… sotto i cieli della California, tra le montagne e l’oceano, in un vecchio ranch malandato, scoprono che forse, non tutto è perduto.

Mi sono innamorata di questa penna fin dai suoi esordi e per quel libro ho scritto di getto la mia prima recensione in vita mia. E da allora libro dopo libro quando la leggo mi accompagna alla fine la stessa magia di aver condiviso con lei un momento importante ed irripetibile. Sì, perché i suoi romanzi sono per me un viaggio che racconta emozioni di ogni forma possibile, spaziando generi, trame, personalità. Quel che la contraddistingue sono quei dialoghi ironici dal ritmo incalzante, quel modo di pennellare la realtà con tocchi di colore brevi ed incisivi che nell’insieme creano un’armonia nuova ed inaspettata.

Ogni suo romanzo è un pugno nello stomaco, è un viaggio adrenalinico sulle montagne russe delle emozioni. Lei non fa sconti, ti scava dentro, ti corrode, tira fuori la tua fragilità, le tue emozioni più profonde rendendosi indimenticabile per me. E quando penso di averla inquadrata se ne esce con quel passo che mi spiazza, complice una personalità che continua ad evolversi, ad esplorare, a farsi domande scomode.

“Small Things“ è una novità importante per questa penna nella sua evoluzione perché pur mantenendo quello stile grintoso e graffiante diventa dolcemente introspettiva, apre un varco al suo pudore e si dona al lettore in una veste più intensa che cattura fin dalle prime battute.  Ha raccontato in questa storia due personaggi così annientati dal dolore, così frammentati che giorno dopo giorno sopravvivono alla vita stessa e ricadono nei soliti cliché perché hanno sul cuore un groviglio di spine che non riescono a spezzare. Due angeli con un’ala spezzata dalla vita che insieme sono l’uno la rinascita dell’altra, ma al tempo stesso tutto è così inaspettato, fragile che forse è un volo destinato a non planare.

“Solo gli esseri umani non si rassegnano al loro destino e insistono nel volere a tutti i costi restare in vita, gravando sui loro simili, aggrappandosi a ogni giorno in più e chi se ne frega se per farlo devono sacrificare la propria dignità o quella di chi li ama. O a volte, sono gli altri a non concederti il lusso di scegliere. Rimettono insieme i pezzi che ti compongono, anche se non funzionano più, anche se non potrai mai più essere quella di prima. Ti vedono intera, anche se solo all’apparenza, e gli basta. Sono soddisfatti perché hanno fatto il loro lavoro. Ti hanno salvato la vita… non importa se tu non sappia più che cosa fartene.”

Harper ha perso la sua vita così come l’ha sempre concepita una notte e da allora vive nel buio totale che le impedisce di vedere uno spiraglio di rinascita. Lei è spietata e determinata in quel che vuole. Lei vuole non esserci più perché quella notte le hanno strappato l’anima lasciando solo un guscio vuoto che si ostina a sopravvivere nonostante tutto. Ma un giorno arriva lui, con i suoi silenzi, con le sue risposte acide.

«Guarda che io ci vedo benissimo» la informo seccato. «Ma saresti così stronzo da farmi sbattere contro un muro solo per farti una risata.» «Forse, ma non con tutta questa gente che ci guarda» replico allungando il passo a un’andatura quasi normale. «Sei un angelo custode di merda» ci tiene a precisare e non posso darle torto. Io lo sapevo ancora prima di cominciare. «Ognuno ha l’angelo che si merita.»

Noah è incavolato con il mondo intero, è ferito, è chiuso in una relazione tossica da cui non sa uscirne. È un rapporto che lo corrode dal di dentro, che non lo fa respirare e che lo spinge a tirar fuori il peggio di sé. Oggi ha l’opportunità di fare qualcosa di buono anche se è stato obbligato a farlo. Ma come può essere di supporto ad un altro essere umano quando la sua vita sta andando a rotoli e non sa come uscirne?! E poi come dice in un passaggio bello Noah stesso “Harper è un incrocio senza segnaletica”, un mondo di sensazioni nuove, è la fragilità che la richiude in sé stessa e l’acidume di chi non ti vuole al suo fianco e te lo fa comprendere ad ogni modo.

“Un momento è fragile e disperata, quello dopo è velenosa e ostile… e io che sono incazzato con il mondo per la maggior parte del tempo non riesco proprio a tollerare i suoi sbalzi d’umore. Insomma, non potremmo essere più male assortiti di così neanche se ci impegnassimo.” 

Avranno l’occasione di trascorrere del tempo insieme e vivendosi, quel muro di fraintendimenti viene abbattuto per poi ricostruirsi nuovamente.
Harper si sente indegna della vita che ostinatamente continua a scorrerle nelle vene, è spaventata dalle emozioni che Noah non sa bene come riesce a far emergere da quella notte senza fine da cui non filtrava mai la luce. Noah vede in quella giovane donna dagli occhi color del cielo un mondo nuovo da amare, da rispettare, da proteggere.

È un amore tenero, fragile, palpitante, passionale come quest’autrice ci ha viziati. Ma soprattutto sono due personaggi che nonostante tutto non si compiangono mai, lottano, sbagliano, si rialzano. Non sanno dirti di restare per paura di perdersi del tutto ma al tempo stesso ti sussurrano: non abbandonarmi, resta con me nonostante tutto, nonostante me.

È bellissimo il percorso di rinascita di entrambi, di consapevolezza fatta di passi falsi, di incomprensioni, di destino beffardo, di gelosia. Entrambi dovranno fare i conti con la loro anima, trovare il proprio senso di vita per rinascere insieme.

È un elogio alle piccole cose, quelle che diamo per scontate, quelle sono sempre là ad indicare il punto da cui ripartire ogni volta che ci perdiamo. Ogni istante è prezioso se si vive con la consapevolezza del qui ed ora.

“Perché le piccole cose possono sembrare insignificanti, ma danno senso a tutto. E ogni sfida, ogni avversità, ogni cosa brutta che trovi lungo il tuo cammino, puoi superarla se impari a dare il giusto peso anche al resto. Perché un fiore che sboccia tra le crepe di un marciapiede è un miracolo. Il sole che sorge tutte le mattine è un miracolo. Il profumo dell’erba tagliata, l’odore del caffè, il sorriso di un bambino, avere qualcuno che ti aspetta a casa la sera, rincorrere le lucciole, i pancake la mattina, le stelle nel cielo, cantare a squarciagola, piangere sotto la pioggia, amare ed essere amati… sono tutti piccoli miracoli. Ma soprattutto, vivere è un miracolo e per quanto la nostra vita ci stia stretta, è l’unica che abbiamo e dobbiamo apprezzare ogni secondo, ogni attimo. Cominciando dalle piccole cose.”

È un libro che ti lascia la speranza in fondo al cuore, speranza che la vita possa sempre continuare a sorprenderti se lasci aperto quel piccolo spiraglio dove la luce ha rischiarato tutto sotto una luce nuova, più vera.

Preparatevi ad esser parte della storia, di ogni brivido, di ogni sensazione vissuta da loro che pagina dopo pagina diventerà la vostra. È un libro che non lasci fino a quando non arrivi alla parola fine perché ti scorre nelle vene, ti entra dentro e non ti molla più.

Se non avete ancora scoperto quest’autrice, questo romanzo è una chicca da non perdere per scoprire una penna di grande talento.

Alla prossima lettura! ❤

kisspng-lion-hipster-stock-photography-lions-head-5accaebc91b9a0.3233463215233635165969Rosanna S. 
(Recensionista Sognare) 


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...