REVIEW PARTY: Un fato così ingiusto e solitario (Cursebreakers, Libro uno) di Brigid Kemmerer

Cari sognatori, eccovi il primo ed appassionante volume della serie firmata Brigid Kemmerer, edito Mondadori!!!

519zRfCr2LL

SERIE: Cursebreakers, libro uno 
GENERE: fantasy 
DATA DI USCITA: 25 gennaio 2022 

Ebook / Cartaceo

LE COSE SONO SEMPRE STATE FACILI per il Principe Rhen, erede al trono del regno di Emberfall. O almeno, lo sono state finché una potente incantatrice non ha lanciato una spietata maledizione su di lui. Ora Rhen è condannato a rivivere all’infinito l’autunno dei suoi diciott’anni e a trasformarsi in una creatura mostruosa portando dovunque morte e distruzione – e lo sarà finché una ragazza non si innamorerà di lui.
Per la giovane Harper, invece, le cose non sono mai state facili. Il padre se ne è andato da tempo lasciandosi dietro una montagna di debiti, la madre è in fin di vita, e il fratello, che riesce a malapena a tenere unita la famiglia, l’ha sempre sottovalutata a causa della paralisi cerebrale che l’affligge: Harper ha dovuto imparare in fretta a fare affidamento solo su se stessa per sopravvivere.
Ma un giorno, viene rapita e portata nel magico e terribile mondo di Emberfall – perché Rhen possa conquistare il suo cuore e spezzare finalmente il maleficio. Un principe? Un mostro? Una maledizione? Harper è sconvolta e disorientata, ma anche determinata a fare di tutto pur di ritornare nel proprio mondo e dalla famiglia che ha bisogno di lei. Tuttavia col passare dei giorni, man mano che la diffidenza nei confronti di Rhen si trasforma in amicizia (e forse in qualcosa di più) la ragazza si rende conto che anche Emberfall ha bisogno di lei. Perché forze potenti e oscure minacciano il regno e la vita di tutti, e non basterà spezzare la maledizione per salvare Harper, Rhen e il futuro di entrambi dalla rovina totale.

Quando ami e leggi un genere come il fantasy, ogni volta che cominci una storia non hai aspettative, almeno per quanto mi riguarda.

Nel momento in cui ho letto per la prima volta la trama di questo romanzo mi è saltato subito all’occhio delle similitudini con una delle fiabe (nonché la mia preferita in assoluto 😍) più belle della Disney “La bella e la bestia” e quindi mi son detta “Sarà una rivisitazione?”, così per tamponare la mia curiosità ho iniziato a leggere la storia di Rhen e Harper.

Questi due personaggi non solo sono i protagonisti assoluti di questa storia ma sono anche due persone che sono riuscite ad entrarmi dentro, toccandomi le corde dell’anima.
Rhen è il principe erede al trono del regno di Emberfall, nella sua vita ha sempre avuto servitori, cavalieri, aveva tutto quello che voleva finché un giorno l’incantatrice Lilith lo maledice…
Ed è qui che scopriamo il vero Rhen, quello che nasconde veramente la sua anima, il vero io di questo ragazzo di soli diciotto anni che vede la sua vita cadere in pezzi e che ogni fine stagione è destinato a trasformarsi in un mostro che non ha pietà per nessuno.

” Vorrei che l’oscurità prendesse il sopravvento. Vorrei l’oblio. Vorrei morire.”

Questa è una delle frasi, anzi no scusatemi è uno dei pensieri di questo ragazzo che non sa come fare, che non sa come spezzare la maledizione che lo rende prigioniero di sé stesso ed è solo grazie a Grey, l’uomo più fedele che abbia mai conosciuto, che riesce ad andare avanti, almeno ci prova.

Grey è un personaggio da inquadrare a fondo…
Lo considero uno dei personaggi più enigmatici della storia e devo dire che tutto il mistero, il suo modo di agire mi ha fatto innamorare di lui, pagina dopo pagina. 😍
Questo è uno dei protagonisti di cui ho visto una grande evoluzione descritta dall’autrice in tutti i sensi e se devo essere sincera, io se fossi stata in Harper gli sarei saltata letteralmente addosso. 😍

A parte gli scherzi, all’inizio non sono riuscita a inquadrarlo bene, nel senso che lo avevo immaginato nel ruolo di Capitano delle guardie reali ma non è solo questo, credetemi…
Lui è il coraggio…
È un amico…
È tanto altro e sono sicura che nel secondo volume scopriremo ancora di più su di lui…

Prima di continuare, voglio dire che l’autrice oltre al genere fantasy, tratta un argomento molto importante in questo romanzo, la PC, ovvero la paralisi celebrare.
Chi non ci è passato non sa cosa significano veramente queste due parole, non sa a cosa può portare o cosa può colpire, soprattutto chi ne soffre dalla nascita come la nostra protagonista Harper.
Questa ragazza ha perso tutto…
Suo padre se n’è andato, abbandonando la sua famiglia; sua madre sta morendo e suo fratello Jake sta facendo di tutto per portare avanti la famiglia. Ma una sera cambia tutto…

Si troverà in un luogo a lei sconosciuto, dove non ci sono macchine, non ci sono telefoni e per la prima volta in vita sua si troverà spaesata, disorientata e al cospetto del principe Rhen.
Tante hanno tentato di spezzare la maledizione, e se lei fosse quella giusta?
Ma come potrà amare un mostro?

Ho amato molto il personaggio di Harper perché nonostante la vita non gli abbia mai sorriso, non ha mai perso la speranza. È coraggiosa, determinata, pronta a fare di tutto per tornare a casa, ma non sarà così semplice…

” Penso alle sue parole di prima. Sul fatto che le scelte che dobbiamo compiere a volte non sono quelle che vorremmo, ma sono pur sempre scelte”

A volte la vita ci pone davanti a delle scelte, come succede alla nostra Harper, che ama la sua famiglia ma al tempo stesso non sa se tornare a casa o rimanere ad Emberfall, per spezzare quella maledetta maledizione.
Forse il destino le ha dato una seconda possibilità. Harper sarà in grado di prendere una decisione?

Non è mai facile fare una scelta, decidere cosa si vuole fare quando abbiamo la consapevolezza che qualunque strada scegliamo non sarà mai quella giusta o che possa fare soffrire qualcuno, e a quel punto ti trovi davanti ad un bivio e chiudi gli occhi, sperando che qualcuno decida per te ma questo non accadrà….
Brigid ha uno stile di scrittura creativo, fresco ma al tempo stesso molto profondo.
Riesce a coinvolgerti, a fare sì che il lettore faccia parte della storia, nonostante sia solo uno spettatore.
Mi ha emozionato molto questo primo volume e a questo punto sono curiosa di leggere il secondo! 😍

“Ognuno di noi è l’artefice del proprio destino…”

Sono convinta che Harper, Rhen e Grey abbiano ancora molto da raccontarci ma prima di lasciarvi voglio esprimervi un mio pensiero…
A volte quello che conta davvero non è l’aspetto fisico, ma il cuore e l’anima di chi vi sta di fronte. Sono bravi tutti ad innamorarsi del corpo ma in pochi ad innamorarsi del cuore.

La vostra…

kisspng-dolphin-image-vector-graphics-design-clip-art-tribal-dolphin-peugeot-decal-5b721b5270b145.2278059715342047544616Arianna 
(Recensionista Sognare) 

Rp fato cal


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

2 pensieri su “REVIEW PARTY: Un fato così ingiusto e solitario (Cursebreakers, Libro uno) di Brigid Kemmerer

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...