RECENSIONE: Un vichingo al supermercato di Isabella Vanini

Cari sognatori, eccovi l’irriverente e frizzante romanzo di Isabella Vanini!!!

41jdG89XurL

GENERE: chick lit 
DATA DI USCITA: 6 marzo 2022 

Ebook / Cartaceo

Priscilla Fabbri è un’italiana trapiantata a Boston con molte aspirazioni lavorative e risultati alquanto deludenti. È una couponer compulsiva, con l’ambizione di fare spese irrefrenabili spendendo poco o niente grazie a sconti e buoni. A corto di soldi, tra la soap del cuore, fantasie sugli uomini turchi e qualche pulizia qua e là è costretta a vivere come ospite fissa dalla sorella e dalla sua chiassosa famiglia. Completano la sua vita un amico gay, Boris, che è tutto uno spettacolo e un gruppo di auto aiuto dalle etnie variegate.
Dominic Wood è una specie di vichingo che viene dal Nord, ma che vive a Boston come responsabile della comunicazione nei supermercati di proprietà di suo padre. È ricco, è figo, è sfrontato e ha un passato che preferisce tenere nascosto. Per lui le donne sono tutte fatte in serie: oche giulive super restaurate senza cuore né cervello, buone solo a strapparsi le mutandine al suo cenno o a buttarglisi addosso a peso morto. L’unico che riesce a rimetterlo al suo posto e a tenergli testa è l’amico Jeremy, soprannominato il Sultano in quanto è tutto il suo opposto.
Tra fraintendimenti, bugie, segreti, risate e arrabbiature riusciranno una serata in disco e diversi incontri nelle catene del supermercato a far avvicinare due tipi tanto diversi? 

Priscilla e Dominic non potrebbero essere più diversi!

Lei è una ragazza italiana, trapiantata a Boston per motivi di lavoro (ora però disoccupata e vive con la famiglia di sua sorella), couponer compulsiva e diciamoci la verità, completamente fuori di testa. 🤣
Dominic è bello, farfallone, non ama le storie serie ed è il responsabile di una delle catene di supermercati più importanti di Boston, io lo definisco una persona molto responsabile ma in alcune occasioni si comporta proprio come un ragazzino arrapato alle prime armi.

Devo dire che i due messi insieme sono veramente una bomba esplosiva, hanno un’attrazione reciproca che si vede a un miglio di distanza ma uno dei due nasconde un segreto che li porterà a non capirsi, ad allontanarsi…
Riusciranno ad arrivare al loro lieto fine?

Isabella Vannini, come di consueto, ha uno stile di penna fresco, ironico, a tratti profondo e questo porta la storia ad essere una ventata di aria fresca.
Leggendo questo romanzo per un po’ riesci a non pensare a quei piccoli problemi quotidiani che ognuno di noi ha, riesci a ridere grazie alle battute ironiche (ve lo dico, io amo Boris! È il mio preferito!), alle scene esilaranti che si sovrappongono una dietro l’altra e molto altro.

Ma ho delle remore, esclusivamente personali, verso Dominic perché nonostante abbia apprezzato molto il suo personaggio, in alcune occasioni i suoi pensieri, i suoi atteggiamenti mi sembrano quelli di un ragazzino. Capisco che l’attrazione non manca tra i due ma pensare solo a quello no!

È vero anche che la nostra Isabella tratta un argomento molto importante, quello della couponer compulsiva, descrivendolo come una sorta di leggerezza tanto da non renderlo pesante ma al tempo stesso riesce a trattare i punti giusti di questa cosiddetta “malattia”.
Ognuno di noi ha una piccola ossessione, chi per lo shopping, chi per le scarpe (sto facendo riferimenti generici) ma un conto comprare qualcosa ogni tanto e un conto vivere solo per questo, tralasciando indietro tutto il resto.

Chi soffre di queste sindromi, non è incline a farsi dare consigli da chi vuole aiutarli perché nel loro inconscio sono sicuri di poterne uscire quando vogliono ma nella maggior parte dei casi non è così.
Quando ci accorgiamo, se ce ne accorgiamo, di star esagerando bisogna chiedere aiuto, anche ad un gruppo di sostegno formato da persone che condividono il nostro stesso problema o uno simile.

Questo è uno dei punti che ho amato di più in questa storia, perché ci fa riflettere su una cosa veramente importante!
Nonostante Isabella abbia dato viva ad una storia frizzante, è riuscita a centrare un punto debole e che ci fa ragionare, creando una spessa profondità.

Se avete voglia di leggere un romanzo frizzante e pieno di ironia, da gustarvi al mare sotto l’ombrellone, questo è proprio quello che fa per voi! 🙂

kisspng-dolphin-image-vector-graphics-design-clip-art-tribal-dolphin-peugeot-decal-5b721b5270b145.2278059715342047544616Arianna 
(Recensionista Sognare) 


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...