REVIEW TOUR: Come un fiore di Kadupul di Antonietta Iannone

Cari sognatori, oggi vi facciamo scoprire il nuovo ed appassionante romanzo di Antonietta Iannone!!!

COVER Come un fiore di Kadupul

GENERE: criminal, dark, angst romance, age gap 
DATA DI USCITA: 2 maggio 2022 

Ebook / Cartaceo

Dahlia vive la sua esistenza come una spettatrice da quando era solo una bambina. Trova serenità soltanto nel suo negozio di fiori. Ma il destino decide che neanche quello potrà più essere la sua isola felice, perché proprio lì si imbatterà in Narcìs. Un criminale, il suo carnefice che la costringerà a combattere contro un sentimento forte.
Ma cosa succede se ancora una volta il fato mescola le proprie carte e da vittima lei diventa carnefice costringendola a tornare a vivere davvero? 

Con il cuore pieno del turbinio di emozioni che questa penna elegante e dolcissima sa regalarmi, stavolta vi parlo di una storia dove l’odio, la rabbia e la vendetta dovrebbero farla da padrona ma forse la vita ci sorprende con una chiave di lettura diversa, più vera.
Il titolo di questo romanzo parla di un fiore la cui scoperta ha da sempre rappresentato per me un qualcosa che mi ha cambiato il cuore e la mente dandomi una prospettiva diversa sul senso della vita.

“…la chiamo fiorellino perché ne ha l’aspetto delicato e soffice. Tuttavia, mentre mi fronteggia e mi rifiuta, possiede la grazia di una Regina: la regina della notte, come il fiore di Kadupul. Un fiore così raro e prezioso da essere considerato un miracolo. La sua bellezza si può ammirare poche ore nell’arco di un anno e solo di notte. Non si può coglierlo né piantarlo perché è selvaggio ed effimero. Uno squarcio di lucentezza che fende il buio e lo abbandona alle prime luci dell’alba perché troppo fiero, troppo regale.”

La vita qualsiasi durata abbia ha la sua dignità perché proprio come quel fiore così raro e prezioso vive solo una notte ma sprigiona una magia tale da valerne la pena. Non sappiamo più quanto ci sono donate le persone che amiamo accanto a noi, abbiamo solo il potere di amarle come un dono prezioso. E la magia è che in qualche modo restano per sempre accanto a noi. Così come in questo romanzo l’amore incondizionato resta attraverso dei piccoli segni che non possiamo ignorare e che ci conducono per mano verso il nostro destino.

I protagonisti di questo romanzo hanno diverse cose in comune, segnati da un destino beffardo che prepotentemente intreccia indissolubilmente le loro vite in un groviglio di spine che si conficcano come lame nel cuore. Eppure tra le spine dei boccioli di rosa sbocciano per poter inondare quest’amore di una passione travolgente a cui è impossibile sottrarsi.

Non dovresti amare chi è la causa di ogni tuo dolore, chi ti ha visto la tua vita frantumarsi in mille pezzi e non vi ha posto rimedio. La vendetta, l’odio, la rabbia ti corrodono, ti spingono a dover cercare un modo per trovare pace. Ma è una calma apparente, sei come in un vaso di cristallo che ti imprigiona, una gabbia dell’anima che ti impedisce di spiccare il volo.

Dahlia la splendida protagonista di questo romanzo è proprio una sopravvissuta al dolore che l’ha resa quasi apatica, indolente spettatrice di una vita che le scorre davanti. E poi un giorno irrompe l’ignoto, irrompe con la forza di un uragano un uomo che la trascina via da ogni certezza per camminare sul filo del rasoio. Ma come si può rinunciare all’adrenalina che finalmente ti scorre nelle vene, come puoi rinunciare all’ossigeno quando annaspi da una vita intera.

Narcìs è un uomo che non ha mai avuto scelta nella vita. È un uomo vissuto nella criminalità, sotto aguzzini che l’hanno forgiato ad essere l’essere senza scrupoli di oggi. Ma quella ragazzina dagli occhi fiordaliso l’annienta. Quegli occhi che chiedono di più, che lo bramano gli fanno sentire una possibilità di vita che non ha mai avuto. Nonostante ciò quell’amore così puro e acerbo ha tra le mani una pistola puntata dritta sul suo cuore. Perché il destino è una brutta carogna quando ti fa odorare la felicità per poi togliertela di un soffio. Lei non può amarlo, lui non deve amarla. Loro non sono niente eppure per una notte sola sono il tutto che aspetti da una vita.

Lo stile di questa autrice è sempre intenso, forte ma al contempo delicato. Solo la sua mente poteva unire la purezza del linguaggio dei fiori ad un criminal potente ambientato in Messico. È una storia che ti prende allo stomaco ma che allo stesso modo ti avvolge con la sua dolcezza.  Per cui se anche non siete amanti di storie con personaggi discutibili questo romanzo potrebbe regalare quel brivido in più senza però indugiare su quelle corde. Un amore così speciale, tormentato e intenso merita di essere letto e amato.

Alla prossima lettura! ❤

kisspng-lion-hipster-stock-photography-lions-head-5accaebc91b9a0.3233463215233635165969Rosanna S. 
(Recensionista Sognare) 


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...