RECENSIONE: Lucky Penny di L. A. Cotton

Cari sognatori, eccovi il profondo e tormentato romanzo di L. A. Cotton, edito Hope Edizioni!!!

mail_(1) (1)

GENERE: contemporary romance 
DATA DI USCITA: 22 marzo 2022 

AUTOCONCLUSIVO 

Ero la sua Lucky Penny.
Lui era la mia luce nell’oscurità, la speranza nello sconforto. Il nostro legame era resistenza, sopravvivenza, speranza. È stato il mio primo amore.
Quando ci hanno divisi, Blake Weston è diventato il ricordo a cui mi aggrappavo quando tutto il resto della mia vita sembrava andare in pezzi.
Ma quando sette anni dopo le nostre vite si incrociano di nuovo a Camp Chance, durante l’estate che avrebbe dovuto segnare la mia ripartenza, basta uno sguardo perché il tempo sembri fermarsi e i sentimenti che pensavo di aver seppellito in profondità ritornassero prepotenti in superficie.
Blake Weston potrebbe curare le mie ferite, ridarmi uno scopo nella vita. Amarmi.
Ritrovarci è la nostra seconda possibilità, il segno che siamo destinati a stare insieme.
Non è così?
Avevo dodici anni quando sono sopravvissuta all’incidente che ha ucciso i miei genitori. Quattordici quando sono sopravvissuta all’inferno, e sedici quando il mio cuore è stato spezzato. Ma a ventitré anni, Blake Weston potrebbe essere la prima cosa a cui non sopravviverò. 

Di L.A. Cotton ho praticamente letto tutto quello che è stato pubblicato in italiano pertanto pensavo di leggere una storia che non si sarebbe discostata molto dalle altre, ma non è stato così.

Di solito la leggerezza la fa da padrona nei suoi libri ma non stavolta, in questa storia che parla di perdita dei propri affetti più cari, di solitudine, abuso, tradimento, delusione; i sorrisi almeno inizialmente saranno rari, anche se man mano che si va avanti le cose tendono a migliorare dato che comunque l’amore è l’ingrediente principale e si sa che l’amore vince sempre. Certo sarà un amore travagliato, sofferto, ostacolato da malintesi, segreti e bugie ma forse anche per questo più adulto, vero e puro.

<<Quando hai trascorso la maggior parte della tua vita da sola, affrontando il tuo stesso dolore, quello degli altri non è qualcosa di cui devi fare esperienza. Ma guardare l’espressione di Blake mutare dallo shock allo strazio, era una delle cose più difficili a cui avevo mai assistito. Andò letteralmente in pezzi davanti ai miei occhi. Volevo andare da lui, stringerlo tra le braccia e prendere tutto il suo dolore, ma ero io la causa di tutto. E c’era la possibilità che lui non volesse che lo facessi.>>

La storia è raccontata da entrambi i punti di vista con vari salti temporali che ci danno una visione completa di tutti gli avvenimenti accaduti ai due protagonisti nel presente e nel passato. Ho apprezzato molto che la scrittrice soprattutto nei salti riguardanti il passato abbia dato informazioni su ciò che era successo a Blake e Penny con molto parsimonia perché mi ha tenuta sul filo del rasoio praticamente fino alla fine.

I personaggi di Blake e Penny sono ben delineati fin dal principio così come anche tutte le ambientazioni in cui la loro storia si è sviluppata. Unica nota dolente almeno per me è il fatto che essendo un libro autoconclusivo qualcuno degli altri personaggi che popolano questa storia non sarà mai approfondito. Peccato perché alcuni di loro sono molto interessanti e secondo me hanno un bel potenziale, infatti spero che prima o poi L.A. Cotton ritorni sui suoi passi e dedichi anche a loro una delle sue meravigliose storie.

kisspng-ancient-egypt-eye-of-ra-eye-of-horus-egyptian-5ac5e3abd02b66.7410387015229183158527Siria 
(Recensionista Sognare) 


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...