RECENSIONE: La città di sabbia (trilogia, vol.2) di Laini Taylor

Cari sognatori, eccoci al secondo capitolo di questa appassionante trilogia di Laini Taylor, edito Fazi Editore!!!

419Bbfe8wWS

SERIE: La chimera di Praga, vol.2 
GENERE:
fantasy, romance 
DATA DI USCITA: 20 maggio 2021 

Ebook / Cartaceo

Dopo aver viaggiato nello straordinario mondo di La chimera di Praga e aver scoperto i segreti di Karou, allieva di uno stregone e talentuosa disegnatrice, chimera dai capelli blu che si innamora pericolosamente di Akiva, un serafino bellissimo, ecco il secondo volume di questa grandiosa avventura, figlia della penna di una scrittrice finalista al prestigioso National Book Award. La studentessa d’arte Karou ha finalmente le risposte che ha sempre cercato. Sa chi è e cosa è. Ma, insieme a questa scoperta, un’altra verità affiora in superficie, una realtà che la ragazza farebbe di tutto pur di ignorare: ha amato un ragazzo che le è nemico, lui l’ha tradita e per questo il suo mondo è sconvolto. Ora, in una kasbah dimenticata nel deserto del Marocco, Karou e i suoi alleati si preparano a uno scontro definitivo contro l’armata dei serafini e sotto la luce delle stelle plasmano creature di potente forza distruttiva. Akiva, legato dall’appartenenza all’esercito degli angeli, ma gravato da un profondo conflitto interiore, inizia a progettare un altro tipo di battaglia: quella per il riscatto. Per la speranza. Costellato da scene drammatiche e scenografie impossibili, La città di sabbia porta i due protagonisti sui fronti opposti di una guerra antichissima che ha acquistato nuovo vigore.
In una dimensione fantastica descritta nei minimi particolari, Laini Taylor dà vita a un mondo intero dove la combattuta storia d’amore tra Karou e Akiva diventa il simbolo della lotta per la pace universale. Ma la speranza può rinascere dalle ceneri dei sogni infranti? 
In aggiunta un contenuto speciale: la novella Notte di marionette e torte. 

RECENSIONE: La chimera di Praga vol.1

spoiler alertSi consiglia la lettura del primo volume.

Se nel primo volume abbiamo conosciuto i nostri personaggi quasi superficialmente (almeno all’inizio) in questo secondo volume li conosceremo molto più approfonditamente, questo anche grazie all’autrice che ci descrive alla perfezione i loro sentimenti, cercando di scavare nella loro anima.

“Molto fa un angelo e un diavolo strinsero tra le mani un osso del desiderio e il suo schianto spaccò il mondo in due” 

Tutto inizia da qui o finisce, dipende dal vostro punto di vista, ma andiamo per gradi.

Come molti di voi sanno, alla fine del primo romanzo Karou ha finalmente saputo chi è veramente e al tempo stesso le cose tra lei tra lei e Akiva sono andate alla deriva.
Ora sono lontani, Karou dopo aver saputo della morte di Sulphurus e della sua famiglia di chimere ha deciso di prendere il posto del suo maestro, della chimera che le ha fatto da padre per tutta la vita e ora, grazie a suoi insegnamenti, sta cercando di creare altri simili a loro così da poter sconfiggere finalmente i Serafini.

Akiva la crede morta, da quando se n’è andata l’ha cercata in lungo e in largo, ma di lei nessuna traccia. Vuole finirla questa maledetta guerra e non vuole più uccidere nessuna chimera.

Si sono amati, perduti, poi ritrovati, ma quest’ostilità non cesserà mai se nel cuore non nutrono la speranza. Ma qualcuno di più oscuro trema alle loro spalle, qualcuno che vuole conquistare la terra e rendere schiavi i terrestri. Per salvarli c’è solo un modo che costerà caro a entrambi…

Questo secondo volume, nonostante sia corposo e le prime pagine vadano in po’ a rilento, l’ho trovato molto più intrigante.
In questo frangente ci ritroviamo nell’occhio del ciclone della storia dove tutto può accadere, dove le sorprese non mancheranno di certo, ma soprattutto i nostri protagonisti faranno un viaggio non solo fisico ma anche mentale dove troveranno non tutte le risposte, ma quasi.

Ho amato moltissimo sia Karou che Akiva, mi hanno tenuto compagnia in queste sere d’estate, dove seduta in veranda, con il canto delle cicale di sottofondo mentre leggevo, immaginavo la loro storia e nella mia mente si sono palesati scenari, azioni, paesaggi che ho potuto conoscere attraverso i loro occhi ed il loro cuore.

Non sono da meno neanche Suzane, la migliore amica di Karou e il suo fidanzato Mik. Loro due sono stati veramente uno spasso, non solo mi hanno fatto morire dal ridere ma in alcuni momenti grazie alle loro parole ho riflettuto tantissimo e credo di poterli considerare le due colonne portanti di tutta la storia.

L’autrice è stato molto brava a non dileguarsi in tante descrizioni che magari possono portare il lettore ad annoiarsi, anzi è riuscita a coinvolgermi talmente tanto che per un attimo mi sembrava di ritrovarmi con i nostri eroi.

A questo punto l’unica cosa che posso dire è che non vedo l’ora di leggere il terzo volume e scoprire come va a finire questa bellissima storia fatta di amore, di magia, di fratellanza ma soprattutto di riscatto.

Ve lo consiglio vivamente! ❤

kisspng-dolphin-image-vector-graphics-design-clip-art-tribal-dolphin-peugeot-decal-5b721b5270b145.2278059715342047544616Lily 
(Recensionista Sognare) 


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉

Un pensiero su “RECENSIONE: La città di sabbia (trilogia, vol.2) di Laini Taylor

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...