REVIEW TOUR: Partita con la morte di Nicola Rocca

Cari sognatori, oggi vi presentiamo il nuovo thriller mozzafiato di Nicola Rocca, edito EnneErre!!!

41LV3knqPpL

GENERE: thriller 
DATA DI USCITA: 7 novembre 2022 

Ebook / Cartaceo

Riuscirà il commissario Walker a vincere la sua partita con la morte?
Una vittima, due, tre.

Il modus operandi – sempre lo stesso, tre colpi di arma da fuoco – fa pensare a un assassino seriale.
Il Mostro dei Tre Colpi – così lo soprannominano i mass media – uccide sempre nelle aree poco trafficate, lontano da occhi indiscreti. Le sue zone predilette sono pinete e aree boscose vicine ai piccoli paesi dell’Isola Bergamasca.
Sulla scena del crimine, oltre al cadavere, l’assassino lascia a terra i bossoli espulsi dall’arma del delitto, una pistola calibro 9.
L’indagine viene affidata al commissario David Walker, affiancato dall’ormai inseparabile ispettore Scola.
Nella loro partita contro la morte, i due poliziotti vengono catapultati in un’insolita realtà: quella dei paesini di provincia, con i pettegolezzi, le partite di carte al bar, gli intrallazzi delle coppiette.
Quando la tensione è al massimo, una scoperta porta i due agenti alla verità che stavano cercando.
Una verità assurda, sconvolgente, grottesca.
La stessa che permetterà loro di arrestare il Mostro dei tre Colpi.
Il caso è ufficialmente chiuso, ma in questo romanzo, così come nella vita reale, non sempre ciò che abbiamo di fronte agli occhi corrisponde alla verità.
Partita con la morte è un thriller d’indagine dal ritmo serrato, cui l’autore ha dato un’ambientazione nostrana e casereccia.
Carvico, Sotto il Monte, Calusco d’Adda… paesini in cui la presenza di un serial killer fa ancora più paura, perché in un piccolo ambiente la prossima vittima potrebbe essere chiunque.
Tuo padre, tuo marito, il tuo migliore amico. 

Il nostro beniamino, il commissario David Walker, si ritroverà alle prese con un caso abbastanza complicato perché pare che il il serial killer abbia un modo tutto suo di uccidere le persone.

Varie vittime.
Tre colpi d’arma da fuoco.
Tre bussolotti che vengono ritrovati su ogni scena del crimine.
Sarà una coincidenza? O è una cosa voluta?

Non mi ero mai cimentata in un romanzo di Nicola Rocca, quindi questa è la prima volta che mi immergo in una sua storia e devo dire che questo thriller dalle sfumature gialle mi ha davvero appassionata, tant’è che nonostante sia corposo, l’ho finito di leggere in un pomeriggio.

La scrittura di Nicola Rocca ha quel non so che di misterioso, riesce a coinvolgerti nella trama come se tu fossi accanto al commissario Walker e insieme provate a scovare il misterioso “Mostro dei tre colpi”.
In questo libro, nulla è dato per scontato, chiunque può essere innocente o colpevole.
Una persona può essere definita la più brava del mondo, ma tutti nascondiamo degli scheletri nell’armadio.

Essendo una fan accanita di questo genere, quando ho letto per la prima volta la trama mi ha subito incuriosito, poi iniziando la lettura avevo alte aspettative per questo libro e non mi ha delusa per niente.
Il fatto che l’autore abbia diviso la storia in settimane, ognuna delineata da una citazione, devo dire che mi ha molto aiutato a capire al meglio le dinamiche della storia.

Quando leggi un libro di questo calibro devi saper mettere da parte i pensieri, ci vuole concentrazione, anche perché non solo ti devi mettere nei panni di chi conduce l’indagine, ma anche in quelli dell’assassino e delle vittime.
In questi casi andiamo ad affrontare un argomento che si affaccia alla psicologia della mente di queste persone perché ognuno di queste tre ha un motivo per essere quello che è.

Non è facile spiegare il concetto in sé stesso, ma provo a spiegarmi meglio; cominciamo dal killer, io credo che ognuno di noi può diventarlo, ma ci sono vari motivi che scaturiscono alcune azioni in una persona, può essere la noia, la solitudine, il fatto di essere lasciato dal proprio marito o anche moglie oppure un passato doloroso (questi sono solo alcuni esempi che mi sovvengono, ma ce ne sono molti altri) che porta una persona a fare delle scelte.

Un commissario o detective che sia per esempio ha un doppio ruolo, quello di indagare sui fatti e quello di entrare nella mente del serial killer e capire il perché delle sue azioni.
Arriviamo alla vittima, che può essere collegata con quest’ultimo oppure non c’entrarci nulla, ma comunque viene uccisa e a quel punto la domanda sorge spontanea… perché?
E da qui dobbiamo ricominciare da capo, è come un cerchio che non finisce mai, però a un certo punto dobbiamo arrivare alla soluzione ed è proprio ora che si spezza la routine.

Andando oltre, l’autore menziona anche fatti avvenuti tempo fa che sono molto importanti, come il delitto di Erba, fatti come il femminicidio e sono tutte cose che succedono e sono all’ordine del giorno.
Certo non è mai facile chiudere un caso che tratti queste vicende di cronaca nera e ancora adesso molto di essi sono irrisolti, ma è vero anche che al giorno d’oggi, non ci perdono neanche tanto tempo di fronte a casi del genere, tanto la maggior parte delle volte sono sempre le stesse persone a commettere questi omicidi, o compagni o familiari. Quindi perché indagare oltre?

Per me questo è sbagliato, bisogna andare a fondo alle cose, cercare di trovare una soluzione e risovere la faccenda. Premetto che questa è solo una mia opinione, ma essendo una donna voglio dare anche la mia opinione.
Scusate il mio piccolo sfogo e torniamo al romanzo.

L’autore è riuscito a strutturare il romanzo in maniera impeccabile, ogni personaggio ha un ruolo preciso, non viene mai messo lì per caso e le sorprese sono tantissime perché quando pensiamo di essere arrivati alla soluzione, giriamo pagina ed ecco che c’è un risvolto! Un nuovo indizio che ci riporta al punto di partenza.
È come ritrovarsi in un labirinto, dobbiamo concentrarci al massimo per trovare la strada giusta e arrivare alla fine.

Volete sapere tre aggettivi per descriverlo?
Ve li dico immediatamente!

Emozionante. 
Adrenalinico. 
Coinvolgente. 

Lo consiglio vivamente a chi ama il genere e non. ❤

kisspng-dolphin-image-vector-graphics-design-clip-art-tribal-dolphin-peugeot-decal-5b721b5270b145.2278059715342047544616Lily 
(Recensionista Sognare) 


Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?!
Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare un libro clicca su i nostri link! Tu non spendi un soldo in più, ma aiuti noi a crescere e a migliorare!
Grazie! 😉


***ATTENZIONE***

A partire dal 2023 il blog si trasferisce in un sito nuovo.
Se volete continuare a seguirci, vi invitiamo a iscrivervi al nostro Nuovo Sito cliccando questo link: https://sognareleggiesogna.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...